media

IL CONCEPT

Il filo di questa collezione sono gli anni ‘70, vissuti tra città e campagna, in un intrecciarsi di esperienze,

linee e colori. Anni di contrasti e di grande energia, in cui i colori si liberavano in forme essenziali

ma sinuose, in cui si sperimentava una forte libertà di espressione: si andava dallo stile hippie caratterizzato

da colori vivaci, linee ampie e comode, a quello molto elegante, che riprendeva le linee

degli anni ‘40 con giacche e pantaloni di taglio maschile, abbinati a camicie di seta.

Le linee dei capi richiamano le venature delle foglie, i percorsi dei rami, movimenti che si aprono

in intrecci e prendono forma, spazio e volume. Anche in questa collezione abbiamo dato grande

importanza ai dettagli: maniche che si aprono come boccioli, piccoli bottoni che disegnano occhielli

sulla schiena, cuciture che costruiscono volumi scolpiti, piccoli risvolti e maniche appena accennate.

I COLORI

La natura è centrale come fonte di ispirazione: i colori della collezione sono quelli caldi delle foglie

di un bosco (arancio bruciato, cannella, rosso vermiglio cinabro, verde felce), delle spennellate chiare

in un cielo che si specchia in acque terse, limpide e ghiacciate.

I TESSUTI

Tutta la collezione è in cotone biologico certificato da ICEA secondo gli standard del Global Organic

Textile Standards (Gots). Il tessuto di cotone ha varie grammature e consistenze: cotone interlock,

cotone felpato, raso di cotone per i dettagli e le rifiniture.

Il cotone interlock è un tessuto in cotone a maglia incrociata, morbido e caldo, la sua composizione

a maglie doppie lo rende compatto e strutturato.

Il cotone felpato è un tessuto morbido e resistente, su un lato presenta una superficie uniforme, leggermente

pelosa che agisce da isolamento termico e lo rende particolarmente caldo.

Il raso di cotone è un tessuto di cotone fabbricato su armatura raso, dall’aspetto lucido, brillante,

morbido al tatto, dalla superficie liscia finita a satin.

I PRODUTTORI

Tutta la collezione è realizzata in India da Assisi Garments, una manifattura etica che utilizza esclusivamente

cotone biologico e impiega un centinaio di ragazze, molte delle quali in condizione di

disabilità o emerginazione. Assisi Garments offre un posto sicuro in cui lavorare e vivere, corrisponde

loro un salario equo, e l’accesso a fondi previdenziali. Dopo cinque anni di lavoro le lavoratrici ricevono

un bonus che permette loro di avere una casa e spesso aprire la propria attività di sartoria.

  • Oct 20, 2016
  • Category: News
  • Comments: 0
Comments: 0

No comments

Leave a Reply

Your email address cannot be published. Required fields are marked*

Argomenti del Blog